Categorie
News

REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER RIQUALIFICAZIONE STRUTTURE RICETTIVE

REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER RIQUALIFICAZIONE STRUTTURE RICETTIVE

DOTAZIONE FINANZIARIA:

600.000 euro

AREA DI RIFERIMENTO:

Regione Marche area interna Ascoli

DESTINATARI

micro, piccole e medie imprese operanti nel settore della ricettività e ricadenti nell’area interna di Ascoli Piceno. La sede operativa nei comuni menzionati può essere avviata anche dopo la presentazione della domanda.

REQUISITI MINIMI PER LA PARTECIPAZIONE:

Le imprese devono, alla data di presentazione della domanda:

  • Essere proprietarie dell’immobile oggetto di contributo o averlo in locazione
  • Avere l’unità locale sede dell’investimento attiva e operativa

INTERVENTI AMMISSIBILI

Il contributo viene assegnato per lo sviluppo di prodotti, servizi e processi in grado di accrescere gli standard qualitativi e di servizio delle strutture ricettive esistenti. Sono ammissibili opere murarie, acquisto di beni e attrezzature, consulenze esterne e costi di personale coinvolto nella realizzazione del progetto.

TIPOLOGIA DEL CONTRIBUTO

fondo perduto fino ad un massimo dell’ 80% della spesa totale ammissibile

RETROATTIVITA DELLA SPESA:

Le spese possono essere retroattive al 1 febbraio 2020 e devono essere ultimate entro i 15 mesi successivi alla data del decreto di concessione del contributo.

DATE PRESENTAZIONE DOMANDE:

Le domande possono essere presentate dal 30 aprile ed entro il 02/07/2021.

PROCEDURA VALUTAZIONE

Le domande verranno valutate con procedura valutativa a graduatoria, secondo i punteggi fissati dal bando.

    Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





    Categorie
    News

    Concessione di contributi ai progetti per la riqualificazione e valorizzazione delle imprese commerciali della Regione Marche

    Concessione di contributi ai progetti per la riqualificazione e valorizzazione delle imprese commerciali della Regione Marche

    DESTINATARI DELLA MISURA:

    Imprese marchigiane di vendita al dettaglio e imprese commerciali di somministrazione di alimenti e bevande attive al momento di presentazione della domanda.

    SPESE AMMISSIBILI:

    • ristrutturazione e manutenzione straordinaria;
    • ampliamento dei locali adibiti o da adibire ad attività commerciali;
    • attrezzature fisse e mobili strettamente inerenti l’attività;
    • arredi strettamente inerenti l’attività;
    • investimenti finalizzati all’adeguamento delle imprese all’emergenza COVID-19

    ENTITA DELLA SPESA RICHIESTA:

    Spesa minima 15.000 euro e spesa massima 60.000 euro

    TERMINI DI AMMISSIBILITA’ DELLA SPESA:

    Le spese possono essere retroattive al 01/01/2020 e devono essere ultimate entro 6 mesi dall’emissione delle graduatorie.

    ENTITA’ CONTRIBUTO:

    Contributo a fondo perduto del 30% fino ad un massimo di € 18.000

    TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

    Le domande potranno essere presentate entro il 5 luglio 2021.

    CRITERI DI VALUTAZIONE:

    Valutazione secondo la griglia di valutazione stabilita dal bando (non ordine cronologico di arrivo).

      Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





      Categorie
      News

      REGIONE MARCHE: VOUCHER A SOSTEGNO DELLE IMPRESE DELLE AREE INTERNE DELL’ALTO MACERATESE

      REGIONE MARCHE: VOUCHER A SOSTEGNO DELLE IMPRESE DELLE AREE INTERNE DELL’ALTO MACERATESE

      DOTAZIONE FINANZIARIA:

      € 617.626,88

      AREA DI RIFERIMENTO:

      Regione Marche area Alto Maceratese

      DESTINATARI

      Micro imprese operanti in alcuni settori specifici, compreso l’artigianato artistico, e con sede operativa in uno dei seguenti comuni: Bolognola, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Fiastra, Gualdo, Monte San Martino, Montecavallo, Muccia, Penna San Giovanni, Pieve Torina, San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Serravalle, Ussita, Valfornace, Visso

      INTERVENTI AMMISSIBILI

      Le finalità del bando ricadono in uno dei seguenti ambiti:

      • consentire l’adeguamento degli spazi fisici e delle attività per rispettare i requisiti di sicurezza anche attraverso la dotazione di nuovi macchinari e attrezzature. Ammissibile anche il miglioramento degli spazi esterni di pertinenza ed il decoro delle attività;
      • promuovere progetti nella filiera culturale-turistica e delle produzioni locali, al fine di sostenere la diffusione di servizi innovativi, attività di marketing e comunicazione di impresa, merchandising innovativo e di tradizione, garantendo e promuovendo l’offerta di prodotti territoriali;
      • creare reti commerciali in grado combattere la desertificazione commerciale dei piccoli centri e di riavviare un sistema di offerta dei prodotti del territorio.

      SPESA MASSIMA AMMISSIBILE:

      € 3.500

      TIPOLOGIA DEL CONTRIBUTO

      fondo perduto al 100% fino alla concorrenza massima di 3.500 euro

      SPESE AMMISSIBILI:

      opere edili e impiantistiche, macchinari e attrezzature e consulenze specialistica in ambito marketing

      RETROATTIVITA DELLA SPESA:

      Le spese sono retroattive al 01/02/2020.

      DATE PRESENTAZIONE DOMANDE:

      Le domande possono essere presentate dal 07/06/2021 fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

      PROCEDURA VALUTAZIONE

      Le domande verranno selezionate con procedura valutativa sportello, secondo l’ordine di arrivo delle domande.

        Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





        Categorie
        News

        REGIONE MARCHE: FONDO PERDUTO PER LA CREAZIONE D’IMPRESA NELL’AREA DI CRISI INDUSTRIALE COMPLESSA DELLA VAL VIBRATA – VALLE DEL TRONTO – PICENO

        REGIONE MARCHE: FONDO PERDUTO PER LA CREAZIONE D’IMPRESA NELL’AREA DI CRISI INDUSTRIALE COMPLESSA DELLA VAL VIBRATA – VALLE DEL TRONTO – PICENO

        AREA DI RIFERIMENTO:

        Regione Marche Comuni ricadenti nell’area di crisi complessa Val Vibrata – Valle del Tronto – Piceno

        RISORSE FINANZIARIE:

        € 1.500.000

        DESTINATARI

        Soggetti disoccupati regolarmente iscritti al Centro per l’impego, intenzionati ad avviare un’attività d’impresa o uno studio professionale. Tali soggetti devono aver raggiunto la maggiore età e devono risiedere in uno dei Comuni ammessi dall’Avviso Pubblico.

        TIPOLOGIA CONTRIBUTO

        Fondo perduto fino ad un massimo di 35.000 euro

        INTERVENTI AMMESSI

        Saranno finanziate le nuove imprese e i nuovi studi professionali, che abbiano sede legale e sede operativa in uno dei Comuni ammessi dall’Avviso e che si costituiscano (per costituzione è da intendersi l’apertura della partita iva) dopo la presentazione della domanda, presentata, pertanto, dal soggetto disoccupato.

        ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

        La concessione dei contributi avviene nella seguente modalità a forfait:

        1. € 15.000 per la creazione di un posto di lavoro, operata dal soggetto disoccupato presentatore della domanda che avvia l’attività d’impresa.
        Per creazione di un posto di lavoro è da intendersi una delle due opzioni sotto indicate:
        • o socio lavoratore, titolare o libero professionista regolarmente iscritto all’INPS di pertinenza;
        • o dipendente a tempo indeterminato full time;

        2. € 20.000 per la creazione di due ulteriori posti di lavoro operata verso due soggetti disoccupati.
        Per creazione di un posto di lavoro è da intendersi:
        • o socio lavoratore, titolare o libero professionista regolarmente iscritto all’INPS di pertinenza. In questo caso viene concesso un contributo pieno di € 10.000;
        • o dipendente a tempo indeterminato full time. In questo caso viene concesso un contributo pieno di € 10.000.

        In caso di assunzioni a tempo determinato o part-time viene operata una riparametrazione del contributo. Si precisa che è possibile accedere anche al solo punto 1 del summenzionato elenco (prima tranche € 15.000) e anche richiedere il contributo per una sola successiva assunzione. Le assunzioni successive devono essere operate prima della conclusione del progetto, ovvero entro 12 mesi dal Decreto di impegno di spesa, fatta salva proroga di ulteriori 4 mesi.

        REQUISITI MINIMI:

        • stato di disoccupazione del soggetto richiedente che, in caso di approvazione della domanda, dovrà operare all’interno dell’azienda (lavoratore autonomo o assunzione a tempo indeterminato full time);
        • avvio della società (apertura partita iva) dopo la presentazione della domanda.

        IMPORTO MASSIMO CONCEDIBILE

        Fino ad un massimo di € 35.000 (€ 15.000 + € 20.000)

        SPESE RETROATTIVE

        Non ammessa alcuna forma di retroattività.

        DATE PRESENTAZIONE DOMANDE:

        Sono previste finestre temporali di apertura dell’avviso. La prima intercorre dal 15 Giugno 2021 ed entro il 31 Luglio 2021. Fatto salvo l’esaurimento delle risorse, le successive avranno durata mensile.

        PROCEDURA VALUTAZIONE

        Le domande verranno valutate secondo l’ordine cronologico di arrivo, nel rispetto del raggiungimento della soglia minima di punteggio.

          Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





          Categorie
          News

          Concessione di contributi per l’implementazione di sistemi di sicurezza tra le imprese commerciali della Regione Marche

          Concessione di contributi per l’implementazione di sistemi di sicurezza tra le imprese commerciali della Regione Marche

          DOTAZIONE FINANZIARIA:

          € 100.000

          DESTINATARI DELLA MISURA:

          Imprese marchigiane di vendita al dettaglio e imprese commerciali di somministrazione di alimenti e bevande attive al momento della presentazione della domanda. Tra le imprese commerciali rientrano anche: tabacchi, farmacie e parafarmacie, benzinai, edicole. Ulteriori casistiche potranno essere oggetto di valutazione.

          SPESE AMMISSIBILI:

          Sono ammissibili al contributo regionale progetti relativi all’acquisto ed all’installazione di sistemi di sicurezza attivi o passivi agli esercizi commerciali. In particolare:
          a) collegamenti in video e/o con memoria degli eventi, diretti con le forze dell’ordine per la visualizzazione della rapina in atto, anche in presenza di istituti di vigilanza; sistemi antifurto (antintrusione) elettronici collegato ad istituti di vigilanza;
          b) sistemi passivi per la protezione dei locali (casse a tempo, blindature, vetri antisfondamento, lettore carte di credito); sistemi di sicurezza non collegati alle forze dell’ordine o ad istituti di vigilanza;
          c) spese di investimento finalizzate all’adeguamento delle imprese all’emergenza Covid-19 solo se abbinate ad intervento a) e/o b).

          I beni acquistati devono essere nuovi.

          ENTITA DELLA SPESA RICHIESTA:

          Spesa minima ammissibile pari a € 2.500.

          ENTITA’ CONTRIBUTO:

          Contributo a fondo perduto del 40% fino ad un massimo di € 5.000

          TERMINI DI AMMISSIBILITA’ DELLA SPESA:

          Le spese possono essere retroattive al 01/01/2020 e devono essere ultimate entro 6 mesi dall’emissione delle graduatorie.

          TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

          Le domande potranno essere presentate entro il 11 luglio 2021.

          CRITERI DI VALUTAZIONE:

          Valutazione secondo la griglia di valutazione stabilita dal bando (non ordine cronologico di arrivo fatta salva parità di punteggio).

            Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





            Categorie
            News

            REGIONE MARCHE: “Sostegno all’avvio e primo investimento delle start-up innovative”

            REGIONE MARCHE: “Sostegno all’avvio e primo investimento delle start-up innovative”

            Destinatari:

            Micro e piccole imprese in forma singola iscritte alla sessione speciale delle start up innovativa della Camere di Commercio della Regione Marche.

            Interventi ammissibili:

            I progetti agevolabili devono riguardare la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca.

            Spese ammissibili:

            • Spese per l’acquisizione di strumenti, attrezzature, macchinari, hardware, software
            • Spese per l’acquisizione, ottenimento di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale
            • Spese di affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche per esigenze produttive
            • Spese per l’effettuazione di prove/test per la verifica delle caratteristiche del prodotto e per l’ottenimento di certificazioni di prodotto e di processo
            • Consulenze esterne specialistiche (max 50% del costo totale del progetto)
            • Spese per il personale specialistico dedicato alle attività promo-commerciali (max 20% del costo totale del progetto)
            • Spese generali nel limite del 15% dei costi del personale

            Tipologia contributo:

            Contributo a fondo perduto al 60% della spesa ammessa fino ad un massimo di € 100.000,00

            Entità dell’investimento:

            Il costo totale ammissibile del progetto di investimento non deve essere inferiore ad Euro 40.000,00

            Tempi di ammissibilità del progetto:

            Non è ammessa alcuna retroattività. Pertanto i progetti potranno essere avviati il giorno successivo la presentazione della domanda ed entro 90 giorni dall’eventuale comunicazione di ammissione.

            Presentazione delle domande:

            Le domande potranno essere presentate dal 15 giugno 2021 ed entro il 10 settembre 2021.

            Modalità di valutazione delle domande:

            Secondo la griglia di valutazione fissata dal bando

            Obblighi dei beneficiari:

            Vige l’obbligo di incremento dei mezzi propri pari almeno al 15% del totale dell’investimento previsto a progetto. A titolo esemplificativo per incremento dei mezzi propri è da intendersi l’aumento del capitale sociale. In aggiunta è necessario un finanziamento bancario specifico e/o un finanziamento soci, la cui entità si determina in base ad una formula prevista da bando.

              Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





              Categorie
              News

              CONTRIBUTI E AGEVOLAZIONI: NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO (NUOVA VERSIONE DELLA NORMA)

              CONTRIBUTI E AGEVOLAZIONI: NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO (NUOVA VERSIONE DELLA NORMA)

              DOTAZIONE FINANZIARIA

              320 milioni

              AMBITO DELL’AGEVOLAZIONE

              Misura nazionale gestita da Invitalia

              CARATTERISTICHE GENERALI DELLA MISURA

              Possono partecipare alla misura le imprese costituite in forma societaria, la cui compagine sociale sia composta per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione da soggetti maschili di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni oppure da donne a prescindere dall’età. Possono inoltre partecipare alla misura le persone fisiche che costituiscano una società come indicato al paragrafo precedente entro 45 giorni dall’avvenuta ammissione a finanziamento. Possono accedere alla misura società costituite da non più di 60 mesi alla data di presentazione della domanda. Ammessi tutti i settori con l’esclusione dell’agricoltura.

              CARATTERISTICHE FINANZIAMENTO PER IMPRESE COSTITUITE DA NON PIÙ 36 MESI

              • spese ammissibile di importo non superiore a € 1.500.000
              • investimento da effettuarsi dopo la presentazione della domanda
              • ultimazione del progetto entro 24 mesi, con possibilità di proroga di 6 mesi
              • spese ammissibili ricadenti in: opere murarie comprese opere di ristrutturazione dell’unità produttiva oggetto di intervento nella misura massima del 30% del totale dell’investimento; macchinari e impianti, nonché strutture mobili e prefabbricati purchè rimuovibili, programmi informatici e consulenze specialistiche, queste ultime nella misura del 5%. Nella misura massima del 20% ammesse anche le spese per materie prime

              CARATTERISTICHE FINANZIAMENTO PER IMPRESE COSTITUITE DA PIÙ 36 MESI

              • spese ammissibile di importo non superiore a € 3.000.000
              • investimento da effettuarsi successivamente alla presentazione della domanda
              • ultimazione del progetto entro 24 mesi, con possibilità di proroga di 6 mesi
              • spese ammissibili ricadenti in: acquisto immobile solo per le imprese del turismo e nella misura massima del 40%, interventi di ristrutturazione dell’immobile nella misura massima del 30%, acquisto veicoli e mezzi di trasporto, macchinari, impianti e attrezzature, hardware e software.

              CONTRIBUTO CONCEDIBILE ALLE IMPRESE COSTITUITE DA NON PIU’ DI 36 MESI

              Viene concesso un finanziamento a tasso zero pari al 70% delle spese ammissibili e un contributo a fondo perduto pari al 20% delle medesime spese.

              CONTRIBUTO CONCEDIBILE ALLE IMPRESE COSTITUITE DA PIU’ DI 36 MESI

              Viene concesso un finanziamento a tasso zero pari al 75% delle spese ammissibili e un contributo a fondo perduto pari al 15% delle medesime spese.

              CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO A TASSO ZERO

              Il finanziamento ha una durata massina di 10 anni e deve essere rimborsato secondo un piano di ammortamento a rate semestrali, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno. Il rimborso decorre alla prima data utile tra le due suindicate, trascorsi 6 mesi dalla concessione a saldo dell’agevolazione.

              TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

              Le domande possono essere presentate dal 19 maggio 2021. In caso di esaurimento del contributo a fondo perduto, verrà concesso esclusivamente il finanziamento a tasso agevolato.

              MODALITA’ DI ISTRUTTORIA DELLE DOMANDE

              Secondo l’ordine di arrivo delle medesime, nel rispetto della griglia di valutazione fissata dalla normativa vigente.

                Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





                Categorie
                News

                REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER RIQUALIFICAZIONE STRUTTURE RICETTIVE

                REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER RIQUALIFICAZIONE STRUTTURE RICETTIVE

                DOTAZIONE FINANZIARIA

                600.000 euro

                AREA DI RIFERIMENTO

                Regione Marche area interna Ascoli

                DESTINATARI

                Micro, piccole e medie imprese operanti nel settore della ricettività e ricadenti nell’area interna di Ascoli Piceno. La sede operativa nei comuni menzionati può essere avviata anche dopo la presentazione della domanda.

                REQUISITI MINIMI PER LA PARTECIPAZIONE

                Le imprese devono, alla data di presentazione della domanda:

                • Essere proprietarie dell’immobile oggetto di contributo o averlo in locazione
                • Avere l’unità locale sede dell’investimento attiva e operativa

                TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

                Il contributo viene assegnato per lo sviluppo di prodotti, servizi e processi in grado di accrescere gli standard qualitativi e di servizio delle strutture ricettive esistenti. Sono ammissibili opere murarie, acquisto di beni e attrezzature, consulenze esterne e costi di personale coinvolto nella realizzazione del progetto.

                TIPOLOGIA E ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

                Fondo perduto fino ad un massimo dell’80% della spesa totale ammissibile

                RETROATTIVITÀ DELLA SPESA

                Le spese possono essere retroattive al 1 febbraio 2020 e devono essere ultimate entro i 15 mesi successivi alla data del decreto di concessione del contributo.

                DATE PRESENTAZIONE DOMANDE

                Le domande possono essere presentate dal 30 aprile ed entro il 02/07/2021.

                PROCEDURA VALUTAZIONE

                Le domande verranno valutate con procedura valutativa a graduatoria, secondo i punteggi fissati dal bando.

                  Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





                  Categorie
                  News

                  REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER STABILIZZAZIONI E ASSUNZIONI DI PERSONALE NELL’AREA FERMANO-MACERATESE

                  REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER STABILIZZAZIONI E ASSUNZIONI DI PERSONALE NELL’AREA FERMANO-MACERATESE

                  DOTAZIONE FINANZIARIA

                  Euro 1.740.000,00

                  AREA DI RIFERIMENTO

                  Regione Marche area Fermano-Maceratese e relativi comuni

                  DESTINATARI

                  Micro, piccole, medie e grandi imprese con sede operativa in uno dei comuni dell’area Fermano-Maceratese. Alla presente misura possono accedere anche associazioni e liberi professionisti. La sede operativa nei comuni menzionati può essere avviata anche dopo la presentazione della domanda e, comunque, entro la liquidazione del contributo.

                  TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

                  Il contributo può essere richiesto per l’assunzione di soggetti disoccupati o per la stabilizzazione di soggetti già presenti in azienda (da intendersi come futura assunzione a tempo indeterminato), in possesso di alcuni specifici requisiti da verificare nel dettaglio. Potranno essere ammesse a finanziamento ESCLUSIVAMENTE assunzioni e/o stabilizzazioni effettuate dopo la presentazione della domanda stessa.

                  TIPOLOGIA E ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

                  Il contributo è riconosciuto per ciascun soggetto assunto o stabilizzato fino ad una concorrenza massima di 10.000 euro. Ciascuna azienda può richiedere un contributo massimo di 30.000 euro

                  DATE PRESENTAZIONE DOMANDE

                  Le domande possono essere presentate dal 26 Aprile.

                  PROCEDURA VALUTAZIONE

                  Le domande verranno selezionate con procedura a sportello, fermo restando il punteggio minimo richiesto dal bando.

                    Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!





                    Categorie
                    News

                    REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEL COSTO DEL LAVORO E DELLA CONTINUITÀ AZIENDALE NEI COMUNI DELLE AREE DI CRISI INDUSTRIALE E NEI COMUNI AREA SISMA

                    REGIONE MARCHE: CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEL COSTO DEL LAVORO E DELLA CONTINUITÀ AZIENDALE NEI COMUNI DELLE AREE DI CRISI INDUSTRIALE E NEI COMUNI AREA SISMA

                    DOTAZIONE FINANZIARIA

                    15.000.000 di euro

                    AREA DI RIFERIMENTO

                    Regione Marche (comuni ammissibili)

                    DESTINATARI

                    Micro, piccole e medie imprese operanti in alcuni settori specifici e con sede operativa in uno dei comuni ammissibili.

                    FINALITÀ

                    La finalità è l’erogazione di contributi a fondo perduto allo scopo di favorire la conservazione del posto di lavoro nelle aziende ammissibili al bando e favorire conseguentemente la continuità d’impresa.

                    REQUISITI MINIMI PER LA PARTECIPAZIONE

                    Il bando prevede una serie di requisiti pena l’inammissibilità. Tra questi:

                    • l’aver attivato ammortizzatori sociali ordinari o in deroga con causale Covid 19, per un periodo minimo di 3 mesi (anche non continuativi), per ogni lavoratore per il quale viene richiesto il contributo;
                    • abbiano attivato un contratto a tempo indeterminato anche part –time con il dipendente per il quale si richiede il contributo. Ammissibile anche l’apprendistato professionalizzante attivato in data anteriore al 23 febbraio 2020.

                    Gli ulteriori requisiti verranno verificati in caso di contatto.

                    TIPOLOGIA E ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

                    • Lavoratore a tempo indeterminato full time: contributo concedibile euro 7.500,00
                    • Lavoratore a tempo indeterminato part-time pari o superiore al 50%: contributo concedibile euro 3.750,00
                    • Lavoratore a tempo indeterminato part-time pari o superiore al 30% ed inferiore al 50% : Contributo concedibile euro 2.250,00

                    L’importo massimo concedibile per ciascuna impresa è di 50.000 euro

                    DATE PRESENTAZIONE DOMANDE

                    Le domande possono essere presentate a partire dal 05/05/2021 ed entro il 15/07/2021 per la prima finestra

                    PROCEDURA VALUTAZIONE

                    Procedura valutativa a sportello fino ad esaurimento delle risorse, ma nel rispetto di una griglia di valutazione fissata dal bando.

                      Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!