Categorie
News

SOSTEGNO ALLE IMPRESE CULTURALI E CREATIVE

SOSTEGNO ALLE IMPRESE CULTURALI E CREATIVE

DOTAZIONE FINANZIARIA:

€ 2.000.000

DESTINATARI DELLA MISURA:

Micro, piccole e medie imprese culturali e creative, comprese associazioni e fondazioni, in forma singola o associata/consorziata da un minimo di 3 ad un massimo di 6 partner. Ammessa anche la partecipazione dei professionisti. Le imprese singole, nonché i liberi professionisti, dovranno esercitare, in forma primaria o secondaria, un’attività ricadente tra quelle ammissibili al bando. Nei paternariati tale attività deve essere svolta da almeno un’impresa appartenente al gruppo.

FINALITA’ DELLA MISURA:

L’obiettivo dell’Avviso pubblico è lo sviluppo di prodotti e servizi culturali innovativi per business culturale e creativo, in grado di apportare significativi miglioramenti nel contesto di riferimento, anche attraverso la valorizzazione di luoghi e istituti culturali. Gli interventi potranno riguardare progetti di sviluppo e innovazione organizzativa e/o di sviluppo e innovazione di prodotti e servizi. Le traiettorie progettuali dovranno unire contenuti culturali e nuove tecnologie e ricadere in uno dei seguenti ambiti: intelligenza artificiale e machine learning per garantire adattabilità dei sistemi e flessibilità, digitalizzazione per la creazione di ambienti immersivi avanzati; reti come base per l’interazione delle piattaforme che offrono servizi, oltre a nuove forme di fruizione dell’arte e della cultura; comunicazione, linguaggio, apprendimento e arte e cultura per l’inclusione sociale.

SPESE AMMISSIBILI:

Sono ammissibili le seguenti spese: beni strumentali e attrezzature per il periodo di utilizzo all’interno del progetto, costi dei materiali e delle forniture, opere murarie nel limite del 20% (solo opzionando il regime De Minimis), hardware, software, brevetti e licenze. Sono ammissibili le consulenze specialistiche volte alla realizzazione del progetto, compresa la progettazione nel limite del 20%, spese di personale dipendente e altre forme di collaborazione nel limite massimo del 20%.

SOGLIE DI INVESTIMENTO:

Il costo totale dell’investimento non deve essere inferiore a € 75.000 per le imprese singole e € 200.000 per le forme associative.

ENTITA’ CONTRIBUTO:

Viene concesso un contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi ammissibili, prescindendo dal regime agevolativo prescelto ( De Minimis o Esenzione). Per il Regime De Minimis il contributo massimo concedibile è pari a € 300.000.

TERMINI DI AMMISSIBILITA’ DELLA SPESA:

Opzionando il regime De Minimis, le spese possono essere retroattive al 01/01/2021, purchè il progetto non sia stato materialmente concluso. Opzionando il Regime di Esenzione, il progetto dovrà prendere avvio dopo la presentazione della domanda.

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

Le domande potranno essere presentate entro il 08/03/2024 alle ore 12:00.

CRITERI DI VALUTAZIONE:

Procedura valutativa secondo i punteggi previsti dalla norma di riferimento.

    Compila il form sottostante per ottenere ulteriori informazioni!